Dieta in palestra: segreti per una corretta alimentazione

La dieta per la palestra: le verità e i segreti per una corretta alimentazione

In questo articolo parleremo di come impostare una dieta per la palestra. In primo luogo ti svelerò tutte le verità e segreti per una corretta dieta per la palestra. Successivamente ti fornirò tutti gli strumenti necessari per impostare una corretta alimentazione. Infine discuteremo di quali fonti utilizzare per ottenere una scheda alimentazione completa e personalizzata. Posso assicurarti che una dieta corretta per la palestra è più importante dell’allenamento. Infatti la “vera palestra” si svolge a tavola. Potresti allenarti duramente per molto tempo ma se non curi la dieta i risultati non rispecchieranno le tue aspettative. Per questo motivo è importante seguire passo per passo le linee guida illustrate nei prossimi paragrafi. Prima di impostare una corretta alimentazione è fondamentale conoscere tutti i falsi miti che ruotano intorno al mondo dell’alimentazione per la palestra. In questo modo potrai avere le idee ben chiare sul percorso da intraprendere.

La dieta per la palestra: i falsi miti da sfatare

Potrebbe sembrarti scontato ma nei paragrafi successivi leggerai alcune false credenze sulle diete che purtroppo sono ancora in circolazione. Ti suggerisco di leggerle attentamente soprattutto se sei un neofita dell’argomento.

Non esiste la dieta a zona.

Qualsiasi tipologia di alimentazione intendi seguire non ti porterà mai a risultati localizzati in un punto specifico del corpo. Non esiste la dieta per perdere peso sui fianchi o sui glutei. Diffida di pomate, alimenti miracolosi o stimolatori elettrici.

La palestra senza una corretta dieta non ti darà mai i risultati sperati.

Non basta solamente allenarsi. Per migliorare il tuo stato fisico devi assolutamente curare la tua alimentazione. Quante volte al termine dell’allenamento hai compensato le calorie bruciate con cibo spazzatura? Scommetto quasi sempre! Posso garantirti che in tutti questi casi hai reso il tuo allenamento quasi inutile.

Il buonsenso prevale sui consigli degli esperti

Quello che conta maggiormente sono i segnali che ti manda il corpo. Il tuo feedback è importante. Il tuo corpo è molto particolare e unico nel tuo genere. Le indicazioni di nutrizionisti o dietologi sono molto specifiche e professionali ma non è detto che funzionino anche nel tuo caso. In poche parole avrai sempre bisogno di “piccoli ritocchi” alla dieta. Per questo motivo è fondamentale monitorare i tuoi risultati e fornire un feedback a chi ti segue.

Non devi per forza mangiare 5/6 volte al giorno per diventare grosso

Devi mangiare se e quando avverti la fame. Forzare il tuo corpo non serve! Molte persone abbandonano la dieta proprio perché è troppo rigida o pesante in termini di razioni giornaliere. Non è sbagliato mangiare 5 volte al giorno, non sto dicendo questo. Comprendo pienamente il discorso del metabolismo accelerato e tutto quello che si trascina di conseguenza. Però bisogna maggiormente concentrarsi sul corretto fabbisogno calorico giornaliero. Quello che conta non sono il numero di pasti ma le calorie che assorbi. Inoltre gli esperti sostengono che non vi è alcuna correlazione tra il numero di pasti giornalieri e l’aumento di massa. Quindi per esempio puoi mangiare al giorno 5 pasti da 400kcal oppure 2 pasti da 1000Kcal. Non cambia nulla. Il segreto è ingerire il giusto quantitativo di cibo sano quando si avverte la fame.

Perdere o prendere troppi Kg in poco tempo non è un fattore positivo

Purtroppo questa pratica è tipica delle persone che vogliono ottenere rapidi risultati nel breve periodo. Ricordati che se prendi o perdi velocemente peso impieghi lo stesso tempo a riprenderlo o perderlo. Il processo di aumento o perdita di peso deve essere graduale, sia nell’allenamento che nella dieta. Se intendi mangiare di più aggiungi costantemente pochi grammi in più di pasta mangiati ad ogni pasto e viceversa. Questo è il segreto! E’ dannoso abituare il tuo corpo a perdere o prendere tanti kg in poco tempo. Rifletti sempre sulle conseguenze dei tuoi gesti e delle difficoltà che il tuo corpo deve affrontare per star dietro a questi sbalzi di peso. Posso garantirti che prima o poi il tuo corpo irreversibilmente ti restituirà tutto il male che hai commesso con gli interessi. Trattalo bene!

Gli integratori non ti fanno diventare grosso

Tutti quelli che pensano il contrario sono ricoperti di brufoli, hanno la panza o attacchi periodici di diarrea. Gli integratori fanno bene se utilizzati come pasto “integrativo” alla tua dieta. “Integrativo” non vuol dire “sostitutivo”. Prima di acquistarli segui una scheda allenamento e alimentazione ben curata. Gli integratori di per se non fanno i miracoli. Sono utili ma non indispensabili. Privilegia il cibo masticato che in polvere.

Il miglior giorno per iniziare la tua dieta è oggi

Non ha senso iniziare la tua dieta dal primo del mese, dal primo giorno della settimana o con l’anno che verrà. Sono solo scuse! Se intendi dare seriamente una svolta alla tua vita inizia fin da subito. Che senso ha rimandare? Detto questo, iniziamo a parlare di come deve essere impostata una dieta quando si fa palestra. Segui attentamente i prossimi paragrafi perché ti spiegherò come impostare una corretta alimentazione.

La dieta per la palestra: quattro punti per impostare una corretta alimentazione

Per impostare una dieta corretta ti consiglio di seguire questi semplici suggerimenti. Per facilitarti il compito procederò per punti, fornendoti tutto il materiale necessario.

Primo punto: calcola il fabbisogno nutrizionale giornaliero

Non ti spaventare del titolo! Questo passaggio è molto semplice. In poche parole devi conoscere quante calorie il tuo corpo necessita per raggiungere i tuoi obiettivi. Per questo motivo ti ho messo a disposizione un semplice strumento di calcolo. Una volta inseriti i dati ti fornirà le esatte Kcal e i macro nutrienti (proteine, carboidrati e grassi) necessari da consumare ogni giorno. Utilizza il risultato per compilare la tabella del secondo punto.

Secondo punto: organizza il tuo bilancio nutrizionale

Come evidenziato nei punti precedenti è fondamentale tracciare il numero di calorie consumate in modo da raggiungere l’obiettivo giornaliero. Usa questa semplice tabella per segnarti le calorie ingerite. In alternativa componi il tuo bilancio nutrizionale nella sezione del sito che ti ho messo a disposizione.  
Giorno Pasto Kcal Assunte Attività Kcal Consumate Kcal Necessarie
Giorno 1 Colazione   Riposo
Spuntino 1 Lavoro
Pranzo Corsa
Spuntino 2 Palestra
Cena Attività N
TOTALE Giornaliero Kcal Kcal Kcal
TOTALE Settimanale Kcal Kcal Kcal
Il bilancio nutrizionale sono le Kilo calorie necessarie giornaliere e settimanali che ti servono per raggiungere i tuoi obiettivi. Per ottenerle sottrai le calorie consumate a quelle assunte. Sono semplici sottrazioni. Le kcal necessarie le ottieni dallo strumento di calcolo utilizzato nel primo punto. Nella sezione dei materiali ti ho messo a disposizione la tabella completa. In questo modo potrai scaricarla, stamparla e compilarla. Ti ho anche allegato le tabelle relative alle Kcal assunte per ogni alimento e le Kcal consumate per ogni attività che svolgi quotidianamente. Per renderti conto di quante Kcal contiene un alimento controlla i valori nutrizionali riportati nelle confezioni. In alternativa ricerca su Google “calorie + nome dell’alimento”. Sii flessibile. Non ricercare minuziosamente la perfezione assoluta nei tuoi calcoli, puoi anche approssimare questi valori.

Terzo punto: abbina correttamente i pasti con l’allenamento

Prima di allenarti ingerisci energia, ovvero carboidrati. I carboidrati ti aiutano a spingere. Ovviamente i carboidrati devono essere puliti. Evita condimenti di vario genere. Cibo semplice e poco lavorato. Anche se non mangi prima di allenarti puoi mettere su massa muscolare però se ti alleni a stomaco vuoto il tuo livello di glucosio nel sangue sarà basso avrai e poche energie per spingere. Più pasti hai nello stomaco e più spingi. Dopo l’allenamento assumi proteine per costruire i muscoli allenati. Ricordati che esistono dei limiti di proteine assumibili per ogni kg di peso corporeo. Non esagerare! Oltre un determinato limite cessano di essere utili per il tuo organismo. Cura l’idratazione del corpo. Bevi almeno otto bicchieri di acqua al giorno. Controlla il colore delle urine per capire il livello di idratazione. Se tende al giallo/arancione devi bere maggiormente. Al contrario se l’urina tende al bianco il livello di idratazione è ottimale. Ogni 1000 Kcal assunte includi uno spuntino di sola frutta e uno di verdura. In linea generale non esistono regole standard da adottare. Sii libero di sperimentare. Evita chiaramente pasti pesanti in prossimità dell’allenamento (almeno due ore prima). Se posso darti un consiglio dedica un solo giorno ai tuoi sfoghi personali nella dieta. In alternativa concediti un piccolo sfogo al termine della giornata come premio per la tua dedizione. Ad ogni modo controlla lo sfogo. Non fare in modo che compensi un’intera settimana di sacrifici.

Quarto punto: cura il riposo e associa alla dieta il giusto allenamento

Assicurati di riposare almeno 48 ore tra gli allenamenti. La dieta ti aiuterà a recuperare nel minor tempo possibile ma rispetta il periodo di riposo. Associa la giusta scheda allenamento alla tipologia di dieta che intendi adottare. Dieta e allenamento devono viaggiare a braccetto. Prenditi del tempo e seleziona la scheda allenamento che maggiormente si addice all’alimentazione che intendi seguire.

La dieta per la palestra: quali fonti utilizzare

Per ottenere una valida scheda alimentazione puoi seguire diverse strade:
  • Puoi consultare la sezione dedicata all’interno di questo sito. La sezione contiene varie tipologie di diete. Alcune di esse puoi scaricarle gratuitamente. In questo modo puoi capire se sei interessato o meno a intraprendere questo percorso in maniera professionale. Se sei determinato e hai le idee ben chiare richiedi una dieta “fatta su misura” contattandoci direttamente tramite mail. Ovviamente operando nel web i prezzi saranno molto più contenuti e ti offriremo un’assistenza rapida.
  • Puoi chiedere un parare di un nutrizionista, dietologo o personal trainer affidabile. Lo troverai anche all’interno della palestra dove ti alleni. Chiaramente questa scelta molto valida avrà dei costi considerevoli.
  • Potresti ricercare nel web del materiale utile. In questo caso fatti seguire dallo stomaco e dal buonsenso per giudicare l’attendibilità della fonte e la qualità del materiale.
Spero che questo articolo ti sia stato di aiuto. Concludendo abbiamo inizialmente visto quali sono le verità e i segreti di una corretta dieta per la palestra. Successivamente abbiamo introdotto i quattro punti fondamentali per impostare una corretta alimentazione. Infine sono state elencate diverse fonti da utilizzare per ottenere una scheda alimentazione per la palestra. A questo punto la scelta è completamente nelle tue mani. Hai tutti gli strumenti necessari per intraprendere il tuo percorso. Buon appetito!  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *