Bodyweight: l’allenamento a corpo libero

bodyweight-allenamento-corpo-libero

Bodyweight: allenamento corpo libero: vantaggi e benefici

In questo articolo parleremo del bodyweight, ovvero l’allenamento a corpo libero. In primo luogo discuteremo dei vantaggi dell’allenamento a corpo libero e benefici del bodyweight. Successivamente verranno descritte tutte le motivazioni per cui è importante questa disciplina. Infine vi fornirò istruzioni, esercizi e schede allenamento.

Iniziamo dal primo punto. Quali sono i vantaggi e benefici di questa tipologia di training?

Essendo un allenamento metabolico che permette il coinvolgimento di tutti i gruppi muscolari il bodyweight consente numerosi vantaggi. Infatti tramite questo training è possibile:

  • costruire una massa e una struttura muscolare di qualità diversa da quella costruita in palestra
  • bruciare grassi e aumentare il livello di testosterone
  • perdere massa grassa
  • sviluppare una fisionomia estetica diversa legata maggiormente ai canoni di bellezza
  • allenarsi all’esterno della palestra risparmiando sui costi e tempistiche.

Se eseguito correttamente questo allenamento è in grado di sostituire qualsiasi macchinario in palestra. Quindi possiamo comodamente definire questa disciplina come una soluzione alternativa alla palestra. Nel prossimo punto capiremo il perché questo training  svolge un ruolo fondamentale per la crescita di una struttura importante. Posso assicurarti che non esistono allenamenti migliori di quelli a corpo libero. Vediamoli insieme nei prossimi paragrafi.

Bodyweight come soluzione alternativa alla palestra: perché allenarsi a corpo libero

Prima di tutto l’allenamento a corpo libero è la forma più basilare di training che esista. I nostri antenati avevano masse muscolari nettamente superiori rispetto agli individui attuali. Il tutto grazie all’esecuzione involontaria di questi esercizi. Pensiamo infatti ai primati. L’esercizio più comune era quello del sollevamento del proprio peso per arrampicarsi su un albero. Riflettiamo sui metodi di caccia dei nostri antenati. Dal sollevamento delle carcasse degli animali agli scatti brevi e intensi durante la lotta alla sopravvivenza. Questi movimenti involontari consentivano una crescita muscolare esponenziale.

Inoltre la struttura muscolare e la fisionomia del corpo era del tutto proporzionata. Tutti i gruppi muscolari lavoravano insieme. Queste caratteristiche sono difficilmente ripetibili se non ci alleniamo come i nostri antenati. Tantomeno tramite l’uso di macchinari in palestra. Sapete qual è la bella notizia? Nonostante il passare degli anni il nostro codice genetico non è mutato così bruscamente. Possiamo ancora raggiungere quei risultati. Come? Lo vedremo con il materiale che vi ho preparato.

Le tre motivazioni per cui allenarsi a corpo libero

Prima motivazione: il fattore tempo e costi

In primo luogo il bodyweight può essere eseguito comodamente da casa o al parco. E’ necessario solamente il peso del tuo corpo. Non sono necessari strumenti. Infatti basta un semplice spazio libero. Quindi una ragione ulteriore è il risparmio di costi ma anche di tempo. Pensiamo a quante ore sprechiamo in palestra. Recarsi nella struttura, praticare l’allenamento, scambiare due parole e ricambiarci ci sottrae mediamente dalle 2 alle 3 ore. Non è tempo sprecato! Però è una tempistica da considerare se abbiamo ogni giorno i minuti e i soldi contati.

Seconda motivazione: la naturalezza degli esercizi

Successivamente riflettiamo sulla naturalezza degli esercizi. Un training eseguito in palestra comporta un adattamento del proprio corpo al macchinario. I macchinari sono progettati per dimensioni standard. Infatti non riflettono la tua fisionomia ma uno standard di misurazione del corpo. Posso assicurarti che se sei specialmente alto o particolarmente basso avrai sempre difficoltà. Dovrai adattarti al macchinario. Inoltre sono progettati per allenare un gruppo muscolare specifico, immobilizzando il resto del corpo. Il bodyweight non comporta nessun adattamento. In tutti gli esercizi hai una maggiore libertà di movimento. Inoltre con un esercizio alleni più gruppi muscolari, senza isolarne uno specifico. Chiaramente devi prestare più attenzione durante l’esecuzione e sapere come muoversi.

Terza motivazione: la qualità del risultato

Infine i risultati. Si dice che per costruire un bel fisico è indispensabile iscriversi in palestra. Assumere integratori e farsi seguire da un trainer. In caso contrario si assume che non raggiungeremo mai i risultati sperati. Falso! Anzi, falsissimo. Un atleta che si allena a corpo libero sviluppa una struttura robusta e ben proporzionata. Enfatizza maggiormente la classica “V” del dorsale. Distribuisce il volume muscolare nel giusto rapporto. Non esistono risultati migliori di un allenamento del genere. La prova è scritta nel nostro passato, nelle strutture imponenti dei nostri antenati, nelle sculture e nelle raffigurazioni artistiche di una volta. Possiamo definire il bodyweight come il miglior allenamento esistente.

Adesso vedremo quali sono gli esercizi e l’allenamento da seguire. Prendi nota di tutti i punti che discuteremo nei prossimi paragrafi.

Bodyweight: come allenarsi a corpo libero.

Inizialmente devo farti alcune raccomandazioni. Prima di tutto ti consiglio di avere bene in mente i tuoi obiettivi. E’ fondamentale segnarti anche su un pezzo di carta i tuoi propositi e rileggerli giornalmente. In questo modo avrai le idee ben chiare sul tuo percorso. Se hai dubbi sui tuoi obiettivi consulta la sezione dedicata in modo da comporre una lista chiara e concisa. Puoi scaricarla gratuitamente, modificarla e consultarla. Se posso darti un consiglio appendila in un posto ben visibile a casa. Leggila periodicamente.

Prima di scaricare la scheda completa fai una foto del tuo corpo allo specchio. Prendi nota delle tue dimensioni e del tuo peso. In questo modo settimanalmente prendi nota dei progressi e verifica i miglioramenti. Se non confronti i dati e non monitori i risultati non potrai mai capire se stai migliorando. Servono infatti valutazioni oggettive.

Bodyweight: la scheda allenamento completa

Infine passiamo al cuore dell’articolo. Utilizza le schede allenamento presenti nella sezione dedicata al bodyweight. Queste schede hanno una durata media di cinque settimane. Non allenarti oltre le quattro volte a settimana. Specialmente se sei all’inizio di questo genere di allenamento. Essendo molto concentrato ed intenso sentirai molta fatica all’inizio. Rispetta i tempi di recupero tra gli esercizi. Riposa almeno 48 ore tra ogni sessione di allenamento. Al termine del periodo passa ad una scheda successiva. Aggiungi progressivamente dei pesi una volta che sollevi agevolmente il tuo corpo. Ti posso assicurare che non sarà semplice terminare le serie di ogni esercizio. Figuriamoci aggiungere del “peso extra”. Se hai dei dubbi contattaci. Un team di esperti sarà a completa disposizione per valutare le tue incertezze.

Concludendo abbiamo inizialmente visto quali sono i vantaggi di questa tipologia di allenamento. Successivamente è stato spiegato il perché scegliere il bodyweight rispetto ad un allenamento in palestra. Infine sono state fornite le indicazioni e le schede allenamento utili al conseguimento dei tuoi obiettivi. Adesso è tutto nelle tue mani. Allenati, verifica con la tua pelle questi training e non dimenticarti di commentare questo articolo. Una tua opinione costruttiva è importante..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *